(IN) Netweek

MILANO

#UEalGiro: un viaggio tra i progetti sostenuti dall’Europa

Share

Da Bologna a Verona, da sabato 11 maggio a domenica 2 giugno l’Europa torna al Giro d’Italia. Anche per l’edizione 102 la Commissione europea si conferma partner istituzionale del grande evento ciclistico.

Negli ultimi cinque anni l’Italia ha beneficiato e stanziato di oltre cento miliardi di euro di fondi europei per progetti dedicati a ricerca, ambiente, cultura e imprese. Lungo il percorso del Giro si trovano alcune delle migliaia di queste realtà. Ad esempio, i Cammini della Regina Italia-Svizzera e la salvaguardia faunistica del Parco Ticino, che saranno presentati durante la tappa di domenica 26 maggio, o i percorsi nella Val Camonica, protagonisti martedì 28 maggio, tra Lovere e Ponte di Legno. Oppure la Chiesa di Santa Margherita o l’Ospedale Ca’ Foncello a Treviso, segnalati durante la tappa di venerdì 31 maggio, o i vini Dop del Veronese e il lago di Garda nella tapa finale di domenica 2 giugno.

Come è ormai consuetudine, un camper con i colori della bandiera Ue si unirà al “serpentone” della carovana che segue il Giro d’Italia per informare e sensibilizzare i cittadini sulle politiche europee dedicate all'ambiente, allo sport, alla salute, alla mobilità sostenibile e alla sicurezza alimentare.

L’iniziativa, ideata e promossa dalla Rappresentanza a Milano della Commissione europea, coinvolge attivamente la rete Europe Direct e quella dei centri di documentazione europea operanti in Italia.

Info: ec.europa.eu/italy/events/uealgiro_it.

Leggi tutte le notizie su "Paderno Dugnano"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 13 Maggio 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.